MICROSOFT ZUNE LANCIA IN ITALIA L’INTRATTENIMENTO MULTI-SCREEN

Oggi Microsoft ha annunciato un’ulteriore espansione internazionale di Zune, il suo servizio di contenuti digitali. Questo autunno, Zune aumenterà infatti la sua offerta musicale e di video, introducendo il software free Zune, lo store online Zune Marketplace, il servizio in abbonamento Zune Pass ed esclusivi contenuti su Zune.net per i clienti italiani ed internazionali, garantendo un’esperienza di intrattenimento a trecentosessanta gradi su PC con sistema operativo Windows, in movimento con i cellulari Windows Phone 7 e direttamente nel salotto attraverso Xbox LIVE. “L’integrazione tra Zune, Windows Phone 7 e Xbox LIVE è un passo avanti decisivo nella nostra offerta di intrattenimento”,….. clicca qui

| Lascia un commento

HP TouchSmart 310 e Omni100, due nuovi pc all-in-one

hp ha presentato due nuovi pc all-in-one, il touchsmart 310 e l’omni 100, che confermano il trend che vuole questi dispositivi sempre meglio equipaggiati a dispetto delle dimensioni. il[…].. clicca qui

| Lascia un commento

Wind, per gli studenti telefonare costa ancora meno

Telefonate e sms a condizioni vantaggiose e 6 mesi di navigazione internet gratuita : potranno ottenerli gli studenti delle scuole secondarie presentando la carta «io studio », una sorta di tesserina magnetica, varata dal ministero dell’istruzione, con cui da due anni gli studenti delle scuole superiori hanno una serie di facilitazioni e sconti. l’opportunità è il frutto di un accordo firmato da wind e il ministero dell’istruzione per la diffusione dell’information and communication technology tra i giovani e interessa oltre 4 milioni di alunni delle superiori. «nell’ambito della collaborazione, wind, in occasione dell’avvio delle scuole, estende – spiega l’azienda in un comunicato -….. clicca qui

| Lascia un commento

Non chiamateli anziani: gli over 65 si sentono giovani

non chiamateli anziani: gli over 65 si sentono giovani(iamm) gli over 65 si sentono sempre più giovani dentro e non vogliono essere chiamati anziani. sembra che il problema di invecchiare non li scomodi più di tanto, almeno per la maggior parte di loro. la vita media dell’uomo si è allungata molto negli ultimi decenni, grazie ai progressi della ricerca medico -scientifica e non solo. a conferma di ciò arrivano i risultati dello studio bupa health pulse 2010, pubblicati proprio ieri sul bupa health….. clicca qui

| Lascia un commento

Esordio con record per Halo: Reach

Debutto record per ”Halo: Reach”, il prequel della celebre saga firmata Bungie. Ad appena 24 ore dall’avvio delle vendite, Halo 4 ha infatti incassato ben 200 milioni di dollari, segnando il miglior debutto dell’anno per un videogioco. ( ) Ricordiamo che ”Halo: Reach” è disponibile anche in Italia per Xbox 360. Il prequel della trilogia di Halo riporta il giocatore a prima che i Covenant fossero sconfitti sulla Terra, prima che l’umanità potesse essere salvata. La storia racconta di una battaglia epica per il pianeta Reach che cambiò il corso della storia. Il giocatore deve unirsi al Noble Team per una missione fondamentale nel momento più buio della nostra storia per garantire la….. clicca qui

| Lascia un commento

Puzzle Movie, i “ciak” degli utenti per un film collettivo

Roma ultimo di una serie di progetti, che stanno creando un vero e proprio genere perchè interamente realizzati da e per il popolo della rete (a costo zero), è arrivato “puzzle movie”. grazie al contributo collettivo degli utenti del web, il regista e sceneggiatore paolo gisonna, conosciuto come autore della canzone “un voto migliore” cantata da fiorello a “viva radio2”, costruirà un cortometraggio della durata di circa 14 minuti dal titolo “fausta”. le scene da girare, complete in ogni dettaglio, saranno suddivise e inviate a chiunque intenda provarci, in modo da affidare ai diretti interessati l’effettiva realizzazione del film. il risultato non sarà, però, un insieme di immagini casuali,….. clicca qui

| Lascia un commento

Donne a rischio hacker Troppo avide di shopping

Roma – ingenui e distratti, gli uomini italiani sono più vulnerabili delle donne alle minacce della rete. ad adescarli è sempre il solito amo: l’erotismo. per loro il richiamo di una donna nuda è più forte degli avvertimenti sul cybercrimine. e, pur sapendo che dietro un banner patinato può nascondersi un virus o un tentativo di furto, i maschi italiani mettono il pilota automatico e cliccano. per risolvere il problema, poi, ci vogliono in media 93 euro e 36 giorni. una bella cifra e una gran perdita di tempo (agli svedesi di giorni ne bastano 9) ma di fronte allo sguardo accattivante di una fanciulla non c’è spauracchio che tenga. le donne sono più prudenti, ma le loro difese vanno….. clicca qui

| Lascia un commento